venerdì 17 aprile 2015

Tiro con l'arco e arte

  • by DiBlog

Tra i numerosi punti d’orgoglio di un arciere, c’è n’è uno che pochi altri sportivi possono vantare: il tiro con l’arco è arte, e lo è sotto molteplici punti di vista!

Come testimoniato da numerose pitture rupestri, il tiro con l’arco fa il suo ingresso molto presto nelle arti figurative. Del resto non poteva essere altrimenti visto che fin dall’antichità arco e frecce furono tra i primi mezzi con i quali gli uomini si procuravano il cibo e difendevano il loro territorio. Non è dunque un caso che l’arco rientri in numerosi rappresentazioni che immortalano scene di caccia avvicinando in tal modo questo strumento alla sfera divina visto che molte di queste pitture avevano un significato propiziatorio! 

 

 

Con la nascita delle prime grandi civiltà, l’importanza dell’arco, si pensi al ruolo strategico fondamentale degli arcieri nelle guerre dalle prime civiltà fino alla comparsa della polvere da sparo, viene definitivamente consacrata! Il fascino che questo strumento suscita trova così riscontro in tutti i tipi di arte rappresentativa dalla pittura alla scultura! L’arco è l’arma con cui viene rappresentata Artemide, la dea della caccia, ma anche lo strumento con il quale Cupido colpisce gli innamorati! Insomma i motivi per appassionarsi del tiro con l’arco non mancano di certo, anche perché difficilmente qualche altro sport può vantare una tale presenza nel patrimonio culturale e nell’immaginario collettivo!

 

 

Ma il valore artistico del tiro con l’arco va oltre la sua mera presenza nelle arti, l’arco stesso può diventare un’opera, essere un pezzo unico, che quasi dispiace usare per tirare e ciò grazie all’abilità degli innumerevoli artigiani che hanno creato negli anni archi e frecce che, diciamolo, sono molto più di semplici archi e frecce! La fabbricazione di un arco tradizionale rimane uno dei pochi settori in cui ancora oggi l’uomo può essere artigiano, artefice di un prodotto eccezionale non solo a livello tecnico, ma anche estetico. A volte ad impugnare certi archi ci si sente davvero in soggezione per la loro bellezza e perfezione, quasi si prendesse con mano la storia di colui che l’ha forgiato!

 

Ed infine non va dimenticato l’arciere, il protagonista assoluto di questa storia. L’arciere è colui che ispira l’artista, colui che nella sua gestualità, preparazione, concentrazione, ritualità dà corpo ad un’arte. L’assoluto controllo di ogni minimo movimento, di ogni muscolo, l’immobilità e lo sguardo teso al bersaglio, pronto a seguire il volo della freccia, sono l’eredità di una disciplina antica, le basi di un controllo del sé di un lavoro su di sé come su di un’opera. Ed è davvero difficile non percepire tutta la tensione, la concentrazione, la forza pronta ad esplodere, ma anche la profonda emotività, forza evocativa ed ispirazione che promana dall’arciere concentrato sul suo gesto tecnico o da quelle fotografie che lo immortalano mentre è intento a riprodurre gesti antichi e tuttavia mai superati! 

 


Ti è piaciuto questo Post? Condividilo :

Spedizioni Veloci

Spedizioni Veloci

A casa tua entro 3/4 giorni
dal tuo acquisto

Pagamento Sicuro

Pagamento Sicuro

PayPal, Bonifico e Contrassegno
Pagamenti in sicurezza

Assistenza Clienti

Assistenza Clienti

Chiama 0424 34545
WhatsApp 380 7772365