Negozio di arcieria specializzato nel tiro con l'arco dal 1979. Per i tuoi acquisti di Arco e Frecce, Accessori e Bersagli per il Tiro vieni a trovarci ai confini di Bassano del Grappa, Vicenza oppure ordina ON-LINE e ricevi rapidamente a casa tua.

Prodotti 0 Totale € 0,00 
 

2016: un anno di tiro con l'arco

giovedì 29 dicembre 2016

L’anno che sta per concludersi ha regalato agli appassionati del tiro con l’arco tantissime emozioni. Abbiamo raccolto alcuni momenti tra i più significativi!

 

 

Nuovo record ai 70 metri

 

Di certo una delle cose che ha emozionato di più! Per chi ha seguito il tiro con l’arco a Rio 2016 sarà difficile dimenticare Kim Woojin che all’ultima freccia segna un dieci, si gira e dice in inglese “Nuovo record del mondo”, mandando in delirio il Sambodromo. Il 700 di Kim Woojin è stato per altro il primo record del mondo ed Olimpico delle Olimpiadi di Rio!

 

 

Parlando di record…

 

Se parliamo di record è impossibile non menzionare Brady Ellison e il suo 598 nell’Indoor che cancella il precedente 597 di Michele Frangilli. Nonostante non sia stato al top della forma Ellison ha comunque perso solo due punti sui seicento a disposizione coronando una grande stagione! Il dominio di Ellison è comunque durato poco visto che solo una settimana dopo Ku Bonchan lo ha eguagliato nella sua prima partecipazione ad una competizione indoor ufficiale.

 

Infine non va dimenticato il nuovo record del mondo compound 50 metri fatto segnare da Braden Gellenthien con i suoi 718 punti durante i campionati nazionali USA.

 

 

I team

 

Possibile non menzionare il team olimpico femminile koreano? Nella storia delle Olimpiadi solo il team maschile statunitense nella 4X100 ha vinto più ori consecutivi. Ma il team femminile koreano è l’unico che può dire di aver sempre vinto fin dall’introduzione della competizione alle Olimpiadi. Anche se la vittoria di Rio potrebbe essere apparsa una pura pratica da sbrigare, gli appassionati di tiro con l’arco sanno che il 2016 è stato un anno travagliato per le koreane, che sono comunque riuscite a trovare la giusta concentrazione e motivazione per vincere la gara che contava di più nell’anno che sta per concludersi.

 

Una menzione va anche al team maschile statunitense che ha lottato fino all’ultima freccia con il team koreano regalando grandissime emozioni nel Sambodromo, emozioni che probabilmente la dichiarazione di Brady Ellison ben riassume: “L’ultima volta (a Londra) ho sentito che avevamo perso l’oro. Questa volta abbiamo vinto l’argento”.

 

Naturalmente sono ancora nei nostri ricordi le frecce del team femminile italiano che fino all’ultimo è stato in corsa per una medaglia a Rio! Se il quarto posto ha lasciato un po’ di tristezza è però un ottimo punto di partenza dal quale iniziare per nuovi grandi risultati!

 

 

I match

 

Se la finale maschile a team tra Stati Uniti e Korea rimarrà nella storia per la qualità degli arcieri e gli incredibili punteggi fatti registrare, quest’anno non è da dimenticare nemmeno la sfida per la medaglia di bronzo ad Antalya tra Kim Woojin e Atanu Das. Quella che sembrava un pratica chiusa con il vantaggio 4-0 di Das si è trasformata in una battaglia epica conclusasi allo shoot-off, dove Kim ha vinto per pochi millimetri.

 

Un altro match straordinario finito per una questione di millimetri e che di certo avrà appassionato molti arcieri è senza dubbio lo scontro tra Sara Lopez e Crystal Gauvin a Medellin, dove la Lopez si presentava imbattuta dopo tre stage della World Cup. L’oro è andato alla Lopez solo dopo uno shoot-off nel quale ha piazzato la sua freccia a 14,9 mm dalla X mentre la Gauvin si è fermata a 24,9 mm!

 

 

 

Ora non ci resta che attendere cosa ha in serbo il nuovo anno e augurare un buon 2017 arcieristico a tutti!

 

 



Menu di sezione:



SHOP BY BRANDS

Dissegna Sports Distribution srl - via Papa Giovanni Paolo II°, 52/53 - 36022 S. Giuseppe di Cassola (VI) - Tel.: 0424/34545 - P.Iva: 03584300242 - Powered by Mall4Net - www.filepoint.it